Banana Phorum
31 Ottobre 2020, 03:29:10 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
 
   Indice   Aiuto Arcade Utenti Accedi Registrati  
Pagine: 1 [2] 3 4   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: "Genere preferito"  (Letto 17036 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
dead flag blues
Questo Forum NON E' UNA DROGA, quindi non usarlo come se lo fosse e ogni tanto cambia sito!
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 409



Mostra profilo
« Risposta #25 inserita:: 29 Ottobre 2007, 16:11:44 »

Citazione
Citazione
Citazione
Perchè uno che ha una discreta conoscenza musicale non può avere uno suo genere preferito?°_°
[div align=right][snapback]33527[/snapback][/div]
perché conoscendo più roba si impara ad apprezzare più roba e quindi rintanarsi in un genere non ha più senso.
[div align=right][snapback]33530[/snapback][/div]
ma avere un genere preferito non significa rintanarsi in un genrete....
significa soltanto preferirlo agli altri

beh, ci saranno sicuramente dei dischi metal che consideri infimi, no? e ci saranno anche dei dischi hard rock che ti piacciono un sacco, no? quindi significa che esistono album hard rock che preferisci ad album metal. quindi parlare di un genere preferito a mio parere è completamente inutile, dato che non è umanamente possibile che tu preferisca tutto ciò che è prodotto in quell'ambito piuttosto che in un altro. ma d'altronde è solo una questione di semantica, quindi non facciamone un dramma, perché volevo porre l'attenzione più che altro su questa cosa:

Citazione
Citazione
credo di ripetermi, ma tu puoi dire perfettamente che il metal è il tuo genere preferito, ma questo attesta solo la tua scarsa conoscenza del resto della scena musicale :)
ora mi spieghi bene perchè...
[div align=right][snapback]33561[/snapback][/div]

l'ho scritto qulalche post fa: "perché generalmente una persona con una discreta conoscenza musicale non ha un "genere preferito", al massimo ha dei territori in cui è più a suo agio"
chiedi a un critico musicale qual è il suo genere preferito, come minimo ti riderà in faccia, al massimo ti elencherà i suoi tot album preferiti

p.s. un moderatore può gentilmente splittare questo topic, ché ormai siamo OT da una vita?
« Ultima modifica: 29 Ottobre 2007, 16:16:25 da dead flag blues » Registrato

questa casa di legno che osservi bruciare apre altre strade.
Bread
Basta. Ormai non puoi più andartene di qui, soffriresti un trauma. Ci sei e ci resti
*****

1337-o-meter: -7
Scollegato Scollegato

Messaggi: 492


eduardoschiavo@hotmail.it
Mostra profilo E-mail
« Risposta #26 inserita:: 29 Ottobre 2007, 16:39:28 »

Citazione
beh, ci saranno sicuramente dei dischi metal che consideri infimi, no? e ci saranno anche dei dischi hard rock che ti piacciono un sacco, no? quindi significa che esistono album hard rock che preferisci ad album metal. quindi parlare di un genere preferito a mio parere è completamente inutile, dato che non è umanamente possibile che tu preferisca tutto ciò che è prodotto in quell'ambito piuttosto che in un altro. ma d'altronde è solo una questione di semantica, quindi non facciamone un dramma, perché volevo porre l'attenzione più che altro su questa cosa:
beh ma preferire un genere ad un altro non significa per forza preferire tutto ciò che è catalogabile in quel genere ad un altro.E cmq si ..è solo una questione semantica

Citazione

l'ho scritto qulalche post fa: "perché generalmente una persona con una discreta conoscenza musicale non ha un "genere preferito", al massimo ha dei territori in cui è più a suo agio"
chiedi a un critico musicale qual è il suo genere preferito, come minimo ti riderà in faccia, al massimo ti elencherà i suoi tot album preferiti
A questo punto è anche questa una questione semantica:se,come ho detto prima,preferire un genere ad un altro non significa preferire TUTTO di un genere a TUTTO di un altro,allora se affermo di un genere che "è il mio preferito","preferizco le sonorità tipiche di quel genere"o "è il territorio in cui mi sento più a mio agio", non  è la stessa cosa??
Citazione
p.s. un moderatore può gentilmente splittare questo topic, ché ormai siamo OT da una vita?
[div align=right][snapback]33564[/snapback][/div]

almeno su una cosa siamo d'accordoXDXD
Registrato

AvengerAngel
Amministratore
Spammar senza dignità (ma con molto tempo da perdere)
******

1337-o-meter: -12
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 5295


Virile come una mozzarella


Mostra profilo WWW
« Risposta #27 inserita:: 29 Ottobre 2007, 19:29:52 »

Citazione
p.s. un moderatore può gentilmente splittare questo topic, ché ormai siamo OT da una vita?
[div align=right][snapback]33564[/snapback][/div]

E' proprio quello che avevo pensato di fare :*

Comunque, secondo me, il vostro è più un problema di comunicazione (e quindi di incomprensione) piuttosto che di divergenza di opinioni.
Quello che stanno dicendo Bread ed Ed Hunter è che è possibile (ed anche giusto) conoscere ed apprezzare diversi generi musicali, ma è naturale che alcune persone preferiscano ascoltare un genere invece di un altro. E' naturale avere delle preferenze (in qualsiasi campo), quindi è anche abbastanza naturale dire "il metal è il mio genere preferito", senza voler dire che si ama l'intero panorama del metal, ma semplicemente che tra gli artisti che si apprezzano ci sono più metallari che tizi-di-altri-generi :O
Registrato

Citazione di: Random nub,21 settembre 2010
[22.24.08] Veteran In Love: you know, you'll never be the best if you're always facing subpar players from your community
Bread
Basta. Ormai non puoi più andartene di qui, soffriresti un trauma. Ci sei e ci resti
*****

1337-o-meter: -7
Scollegato Scollegato

Messaggi: 492


eduardoschiavo@hotmail.it
Mostra profilo E-mail
« Risposta #28 inserita:: 29 Ottobre 2007, 19:44:53 »

/me applaude

pennuto for president :°D
Registrato

Cho Teko
Amministratore
Caso (non molto) umano
******

1337-o-meter: -8
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 3179



Mostra profilo E-mail
« Risposta #29 inserita:: 29 Ottobre 2007, 21:14:10 »

Citazione
La cosa bella é che quella declamata da Gika é esperienza di vita... Non più tardi di 4 anni fa c'eravamo io, Stiv, lui, Vanquish e altri a difendere il metal in ogni ambito (e all'inizio sparavo degli "ignoranti" a destra e a manca). E tempo prima c'era Larm. Aaah, bei tempi.
[div align=right][snapback]33531[/snapback][/div]

...poi siete diventati tutti perfettamente identici, distinguervi è diventato impossibile per tono, modo di scrivere e contenuti e l'unica differenza nei vostri post consisteva in chi dava ragione a chi

(forse) scherzo, perdonatemi.. ma erano due anni che volevo dirlo :°


Comunque (lo dico solo per trovare una scusa che giustifichi questo post) in questo caso, almeno per esperienza personale, direi che gika ha ragione: capita spesso di "partire" con un genere e con quelli più affini per poi allargare i propri orizzonti man mano; certo, probabilmente per cultura musicale sono molto al di sotto di tutti quelli che hanno postato in questo topic, tuttavia ricordo benissimo di quando 3/4 anni fa non avrei mai immaginato di ascoltare (orrore!) Dj Tiesto o (orrore!^2) i Maiden con piacere, anche se ciò non toglie che la crescita è individuale e ognuno hai suoi modi e i suoi tempi.. magari Bread e Ed continueranno a preferire il metal in genere fino ad essere troppo vecchi per pogare e fare headbanging.
« Ultima modifica: 29 Ottobre 2007, 21:17:38 da Dark » Registrato

A loaf that attempts to twist its own fate is not a loaf at all, but is, in fact, a pretzel.
PENNY HA IL PENE PICCOLO HAHAHA!
www.robetta.tk
PENNY HA IL PENE RIDICOLO HAHAHA!
dead flag blues
Questo Forum NON E' UNA DROGA, quindi non usarlo come se lo fosse e ogni tanto cambia sito!
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 409



Mostra profilo
« Risposta #30 inserita:: 29 Ottobre 2007, 22:09:51 »

Citazione
Citazione
p.s. un moderatore può gentilmente splittare questo topic, ché ormai siamo OT da una vita?
[div align=right][snapback]33564[/snapback][/div]

E' proprio quello che avevo pensato di fare :*

Comunque, secondo me, il vostro è più un problema di comunicazione (e quindi di incomprensione) piuttosto che di divergenza di opinioni.
Quello che stanno dicendo Bread ed Ed Hunter è che è possibile (ed anche giusto) conoscere ed apprezzare diversi generi musicali, ma è naturale che alcune persone preferiscano ascoltare un genere invece di un altro. E' naturale avere delle preferenze (in qualsiasi campo), quindi è anche abbastanza naturale dire "il metal è il mio genere preferito", senza voler dire che si ama l'intero panorama del metal, ma semplicemente che tra gli artisti che si apprezzano ci sono più metallari che tizi-di-altri-generi :O
[div align=right][snapback]33575[/snapback][/div]

infatti è quello che sto dicendo, non contesto quello che dicono ma come lo dicono, anche se resto convinto del fatto che se uno dice di apprezzare un genere più di un altro non ha ascoltato molto :) ma suppongo rimarrà solo una mia convinzione

Citazione
Citazione
La cosa bella é che quella declamata da Gika é esperienza di vita... Non più tardi di 4 anni fa c'eravamo io, Stiv, lui, Vanquish e altri a difendere il metal in ogni ambito (e all'inizio sparavo degli "ignoranti" a destra e a manca). E tempo prima c'era Larm. Aaah, bei tempi.
[div align=right][snapback]33531[/snapback][/div]

...poi siete diventati tutti perfettamente identici, distinguervi è diventato impossibile per tono, modo di scrivere e contenuti e l'unica differenza nei vostri post consisteva in chi dava ragione a chi

(forse) scherzo, perdonatemi.. ma erano due anni che volevo dirlo :°


Comunque (lo dico solo per trovare una scusa che giustifichi questo post) in questo caso, almeno per esperienza personale, direi che gika ha ragione: capita spesso di "partire" con un genere e con quelli più affini per poi allargare i propri orizzonti man mano; certo, probabilmente per cultura musicale sono molto al di sotto di tutti quelli che hanno postato in questo topic, tuttavia ricordo benissimo di quando 3/4 anni fa non avrei mai immaginato di ascoltare (orrore!) Dj Tiesto o (orrore!^2) i Maiden con piacere, anche se ciò non toglie che la crescita è individuale e ognuno hai suoi modi e i suoi tempi.. magari Bread e Ed continueranno a preferire il metal in genere fino ad essere troppo vecchi per pogare e fare headbanging.
[div align=right][snapback]33586[/snapback][/div]

dio, fortunatamente in questo internet aiuta, dato che si ha la possibilità di scoprire cose impensabili. certo c'è anche bisogno di un attimo di predisposizione mentale, ma credo che - come gran parte della gente che frequenta questo forum e ha seguito lo stesso percorso - anche bread ed ed (ed ed! ah ah!) (forse dovevo scrivere "ed e bread") nel giro di paio d'anni inizieranno ad ascoltare roba totalmente diversa E POI VERRANNO QUA A DIRMI CHE AVEVO RAGIONE E A IMPLORARE PERDONO AHAHAHAHAH!
Registrato

questa casa di legno che osservi bruciare apre altre strade.
Ed Hunter
Calma ragazzo, guarda che ci stai prendendo la mano ora
****

1337-o-meter: -5
Scollegato Scollegato

Messaggi: 291



Mostra profilo
« Risposta #31 inserita:: 29 Ottobre 2007, 22:19:16 »

ascolto già roba completamente diversa... ma, come diceva il pennuto, i miei artisti preferiti rimangono metallari, e anche se mi piacciono i beatles, preferisco portare le borchie che la frangetta anni '60(perf are uns esempio) ergo, mi "sento più a mio agio" nella musicalità e nello stile metal in generale....
Registrato

"Ma Silvio...è solo bugiardo...o ha l'Alzhaimer??"(Erriquez)

Free userbars" border="0
Free userbars" border="0
dead flag blues
Questo Forum NON E' UNA DROGA, quindi non usarlo come se lo fosse e ogni tanto cambia sito!
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 409



Mostra profilo
« Risposta #32 inserita:: 29 Ottobre 2007, 22:20:02 »

ripeto, ci vediamo qua tra un paio d'anni, fidati
Registrato

questa casa di legno che osservi bruciare apre altre strade.
Bread
Basta. Ormai non puoi più andartene di qui, soffriresti un trauma. Ci sei e ci resti
*****

1337-o-meter: -7
Scollegato Scollegato

Messaggi: 492


eduardoschiavo@hotmail.it
Mostra profilo E-mail
« Risposta #33 inserita:: 29 Ottobre 2007, 22:43:06 »

già ci vediamo tra un paio d'anni e t iverremo a picchiare POSER

:°D
Registrato

Gabriel Aramil
Visto che marini la scuola per venire qui a postare, ora chiamo i carabinieri
*****

1337-o-meter: 2
Scollegato Scollegato

Messaggi: 788



Mostra profilo
« Risposta #34 inserita:: 30 Ottobre 2007, 14:03:03 »

Citazione
Citazione
La cosa bella é che quella declamata da Gika é esperienza di vita... Non più tardi di 4 anni fa c'eravamo io, Stiv, lui, Vanquish e altri a difendere il metal in ogni ambito (e all'inizio sparavo degli "ignoranti" a destra e a manca). E tempo prima c'era Larm. Aaah, bei tempi.
[div align=right][snapback]33531[/snapback][/div]

...poi siete diventati tutti perfettamente identici, distinguervi è diventato impossibile per tono, modo di scrivere e contenuti e l'unica differenza nei vostri post consisteva in chi dava ragione a chi

(forse) scherzo, perdonatemi.. ma erano due anni che volevo dirlo :°
Sì, effettivamente siamo talmente uguali che non riesco a dirti 5 cose sulle quali io concordi con loro...
Di Vanquish nemmeno parlo, l'ultima volta che abbiamo parlato se non sbaglio fu quando diventai moderatore, e litigammo. °_°

Per quanto riguarda il topic, non saprei di preciso cosa dire; posso dare ragione a Gika perché quello che sta dicendo é effettivamente ciò che é successo a me, visto che nel giro di 3-4 anni sono passato dai Death a Bob Dylan (SI' DIBBO, VIVO NEL PASSATO, FOTTITI).
Però se c'é gente (e ce n'é, eccome) che ha iniziato come me, e che continua ad ascoltare musica simile, andando a esplorare roba che nemmeno toccherei con un bastone, beh, forse questo discorso non é generico come Gika stesso sostiene.
« Ultima modifica: 30 Ottobre 2007, 14:03:24 da Gabriel Aramil » Registrato

Shiny
Sei quasi a mille, non fermarti che vinci una bambolina
*****

1337-o-meter: -2
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 948


La monaca di Monza guida la McLaren o.o

Sciaini@gmail.com
Mostra profilo WWW
« Risposta #35 inserita:: 30 Ottobre 2007, 15:00:08 »

Citazione
ripeto, ci vediamo qua tra un paio d'anni, fidati
[div align=right][snapback]33593[/snapback][/div]


OMG, OMG, HA RAGIONE ;___________; (ve lo dice un ex fissata di metal :°D)

Mah, generi preferiti.. Io non ne ho, ma se devo riassumere dico semplicemente " tutto ciò che a te non piace". Poi dicono che sono antipatica ;_;
Registrato

[div align=center]
dಠ_ಠb
Se riesci a leggere questo, vuol dire che hai postato troppo. STACCATI DAL PC! >:O
*****

1337-o-meter: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2360


non mi cambio le mutande da due mesi


Mostra profilo
« Risposta #36 inserita:: 30 Ottobre 2007, 15:59:47 »

mah...

gika ha ragione... ma... il discorso è meno universale...

ci sono persone che anche col passare degli anni... non cambiano, o meglio ancora, rimangono ancorate a determinati schemi... gusti... preferenze... usi e costumi...

se avete dubbi, chiedete a lui:


io ho iniziato ad ascoltare musica, che mi ricordi... con jovanotti, "hanno ucciso l'uomo ragno", i flintstones remix, battiato, pink floyd, genesis e pooh... successivamente trovai un cd per caso... di tale Luigi Di Agostino

e fino a... circa 14 anni ho fatto una cernita di questa musica... scegliendo Jovaotti, 883, gigi d'ag e roba truzza... e storcendo il naso a battiato e pink floyd... genesis e pooh li ho SEMPRE scartati...
e poi ascoltavo parecchia radio all'epoca... e, a mio modo, mi sentivo informato sulla musica "buona"...

andai avanti e mi "specializzai" nel genere della dance... che all'epoca (dal 2001 al 2003) conosceva forse uno dei suoi momenti... migliori... ok, nn siamo negli anni 90, è dance diversa... ma era musica che spopolava... e cosa + importante, mi piaeceva...
allargavo le conoscenze... tanti generi... tanti remix... trance, techno, house... ma soprattutto trance e house elettronica...

nel frattempo conobbi alcuni tizi particolari... grazie a conoscenze e amici... cotali tizi si facevano chiamare Queen...

poi... iniziò a morire la dance...
non ascoltavo + radio...
883 mi dava noia
Jovanotti nn faceva certamente un album al mese...
la musica tamarra scompariva per fare posto alla, ben peggiore, musica tamarra hip-hoppettara...

che anni tristi...

oblio...

solo Gigi D'Agostino rimase, come un faro... un faro adeguatamente truzzo...

a quel punto iniziai a guardarmi attorno...

fottendomene dei generi...

ho sempre odiato catalogare la musica...
per questo ho una certa antipatia per generi, in cui ogni band pretende di essere un genere a parte, per carità, è anche vero... ma non per questo adesso dovete rompere le palle a me inventando definizioni come Post-Death-Vinking-Metal o cazzi e mazzi vari...

adesso, quindi, mi ritrovo a passare dall'ultimo album dei Radiohead a Max Gazzè (chiunque insulti gazzè, nn capisce un cazzo!), dai Young Marble Giant ai Casino Royale... dai Cure ai Baustelle... dai Canadians ai Pink Floyd... e a molto altro... molto che poi è sempre e comunque sempre poco rispetto a quello che devo ancora sentire...

ma non disdegno nulla... ascolto tutto e critico solo (o quasi :°) dopo aver ascoltato...

però... quando sono in macchina, ascolto con piacere le tamarrate, di Gigi D'Ag e non... o Jovanotti... e magari, anche le vecchie cose degli 883...

non "rinnego il passato"  

in sintesi... non ha senso parlare di avere un genere preferito quando se ne conosce uno solo (non in senso letterario... sarebbe impossibile anche solo conoscere un solo genere per intero... questo è ovvio...)
« Ultima modifica: 30 Ottobre 2007, 16:02:32 da d-_-b » Registrato

Steve
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: 1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1083


aesteta@hotmail.com
Mostra profilo WWW
« Risposta #37 inserita:: 30 Ottobre 2007, 20:55:32 »

La verità è chela musica è bella perchè è varia. Il fenomeno di metal che molti di noi hanno vissuto è curioso e degno di essere oggetto di riflessione a posteriori.
Esso è dovuto ad una mentalità in cui, sotto l'influsso della negazione e del rifiuto per ciò che significa la musica commerciale e la società contemporanea in generale, si tende a vedere in un genere musicale come il metal (che è probabilmente uno dei più variati) non solo la proiezione del proprio carattere o di ciò che si pensa, ma soprattutto un'intera cultura che sembra quasi la più importante da conoscere.
Questo fenomeno differisce molto da quello di cui soffre la musica oggi (vedi citazione sotto), ma è analogo per certi aspetti, tra cui quello del principio d'imitazione per cui si è condizionati e spinti verso un determinato modo di fare, di pensare, di essere.

Citazione
A essere sinceri sono tanto alienato e schifato da chiedermi se
davvero voglio fare qualcosa nei prossimi anni. Vedi, la
questione è: sta diventando tutto come la rivista People. Tutta la radio,
tutta la stampa, tutto quanto sta diventando così, anche l'industria editoriale.
Ieri parlavo col mio agente e gli ho chiesto: "Pensi che di questo passo l'unica
cosa vendibile sarà la biografia di una celebrità?", e lui ha risposto: "Non lo so".
Capisci, io me ne sto qui e mi chiedo se, come scrittore, non sarebbe meglio
lasciar perdere tutta questa roba. Non mi metto certo a fare sviolinate strappalacrime,
perchè, come ho detto prima, so che mi è andata bene, non devo alzarmi la mattina
e andare a lavorare in fabbrica dalle nove alle cinque o qualcosa del genere. E ho
delle entrature, e tante altre cose, quindi non dovrei fare pena a nessuno. Ma allo
stesso tempo, tutti quelli che conosco sono completamente alienati, scoglionati,
nauseati da tutto, e so che gran parte di quelli che lavorano nei media e ci propinano
questa roba sono alienati come lo è il pubblico. Il pubblico compra solo perchè non
gli viene offerto qualcos'altro. E, personalmente, mi chiedo quand'è che la gente
comincerà a dire: "No! Mi rifiuto, non ne voglio più!"

Lester Bangs, intervista a News Blimp, 1980


Ora, se devo dirla tutta, è anche un qualcosa che si supera con l'età, e più va avanti più si spinge verso tutto il resto. Come uno è spinto a conoscere tutti gli artisti e i generi del metal, in seguito cercherà di ampliare la sua conoscenza al resto della musica, e la stessa conoscenza si espanderà in altri ambiti quali cinema, letteratura, o addirittura arte.

La verità è che, nella fase tardo adolescenziale, molti si accorgono che c'è così tanto che non vale la pena rinchiudersi in un'unico, misero e, a dirla tutta, stupido genere come il metal. Perchè è un qualcosa che a livello sociale ha significato poco o nulla (un altro incentivo a ritenerlo, per un adolescente "disadattato", la sua ragion d'essere), perchè rappresenta la decadenza di quel magnifico rock che aveva tutto un'altro significato, alla fine dei 60. Ma poi c'è stato molto altro.

Piano piano uno cercherà sempre di allargare i propri orizzonti, ma in questo "cammino" ci saranno dei dischi, delle canzoni, che gli rimarrano particolarmente a cuore. La gente mi guarda storto se apre il portacd che ho in macchina e mi vede Tiesto accanto ai Doors e poi magari i Cranberries, i Chemical Brothers, Vasco Rossi e i Metallica.
Ma ehi, mica mi puoi giudicare per questo, se ascolto un disco è perchè mi piace veramente, e ha significato qualcosa per me.. E devo dire che "in real" mi capita raramente di sentirmi dire "ehi guarda che questo disco l'han fatto quando già si erano venduti, se non ti piace di più quello che han fatto prima sei un poser".
E penso che sia giusto così.


Love,
Steve
Registrato

[div align=center]

all that glitters is gold
[/div]
The King
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: -38
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1148



Mostra profilo
« Risposta #38 inserita:: 30 Ottobre 2007, 21:39:11 »

Gran bel post, complimenti Steve, complimenti davvero.
Registrato

Ed Hunter
Calma ragazzo, guarda che ci stai prendendo la mano ora
****

1337-o-meter: -5
Scollegato Scollegato

Messaggi: 291



Mostra profilo
« Risposta #39 inserita:: 30 Ottobre 2007, 22:54:04 »

Citazione

 in seguito cercherà di ampliare la sua conoscenza al resto della musica

ma..io ho ampliato la mia conoscenza al resto della muscia, anche se ovviament esono all'inizio... ciò non toglie, che, pure ascoltando  una discreta varietà di generi, il mio preferito, o quello dove mi sento più a mio agio, o come cazzo volete, insomma, quello al quale appartengono i gruppi che più significano per me, è l'heavy metal.
Registrato

"Ma Silvio...è solo bugiardo...o ha l'Alzhaimer??"(Erriquez)

Free userbars" border="0
Free userbars" border="0
dead flag blues
Questo Forum NON E' UNA DROGA, quindi non usarlo come se lo fosse e ogni tanto cambia sito!
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 409



Mostra profilo
« Risposta #40 inserita:: 30 Ottobre 2007, 23:31:09 »

Citazione
semplicemente non hai scavato abbastanza a fondo, ma sei giovane, imparerai
[div align=right][snapback]33473[/snapback][/div]

ci stiamo ripetendo da due pagine
Registrato

questa casa di legno che osservi bruciare apre altre strade.
AvengerAngel
Amministratore
Spammar senza dignità (ma con molto tempo da perdere)
******

1337-o-meter: -12
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 5295


Virile come una mozzarella


Mostra profilo WWW
« Risposta #41 inserita:: 30 Ottobre 2007, 23:50:51 »

Beh, Gika, può essere giovane quanto vuoi, ma è possibilissimo che i gruppi che ama ora possano essere ancora i suoi gruppi preferiti tra 10 o 20 anni, e quindi che il suo "genere preferito" resti il metal. Tutto qui :x
Registrato

Citazione di: Random nub,21 settembre 2010
[22.24.08] Veteran In Love: you know, you'll never be the best if you're always facing subpar players from your community
Sj
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1206


Slack-jawed Daffodil

TheFrostMage@hotmail.it
Mostra profilo
« Risposta #42 inserita:: 31 Ottobre 2007, 14:23:23 »

I miei generi preferiti sono power metal, rock, jazz e blues.
Registrato

Steve
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: 1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1083


aesteta@hotmail.com
Mostra profilo WWW
« Risposta #43 inserita:: 31 Ottobre 2007, 14:29:25 »

I miei autori preferiti sono Melissa P, Dante, Boccaccio e Petrarca.
Registrato

[div align=center]

all that glitters is gold
[/div]
AvengerAngel
Amministratore
Spammar senza dignità (ma con molto tempo da perdere)
******

1337-o-meter: -12
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 5295


Virile come una mozzarella


Mostra profilo WWW
« Risposta #44 inserita:: 31 Ottobre 2007, 15:04:05 »

Citazione
I miei generi preferiti sono power metal, rock, jazz e blues.
[div align=right][snapback]33689[/snapback][/div]


...ma il topic, almeno, l'hai letto?
Se l'hai letto mi preoccuperei per il tuo senso dell'umorismo o_o
Registrato

Citazione di: Random nub,21 settembre 2010
[22.24.08] Veteran In Love: you know, you'll never be the best if you're always facing subpar players from your community
Sj
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1206


Slack-jawed Daffodil

TheFrostMage@hotmail.it
Mostra profilo
« Risposta #45 inserita:: 31 Ottobre 2007, 15:23:00 »

Avevo letto soltanto il nome del topic, pardon. Credo che si possa parlare di genere preferito in quel preciso istante, ergo nel momento in cui l'hai detto. Quindi ora il metal è il mio genere preferito, e magari ora non lo è più. E' lo stesso discorso delle canzoni preferite, o dei gruppi.

Per quanto riguarda Steve:

Citazione
La verità è che, nella fase tardo adolescenziale, molti si accorgono che c'è così tanto che non vale la pena rinchiudersi in un'unico genere.

Il fatto che mi piacciano allo stesso modo il pesce spada e la bistecca di cavallo non mi rende nè un idiota, nè un oggetto di scherno.
« Ultima modifica: 31 Ottobre 2007, 15:24:22 da Love Concept » Registrato

Steve
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: 1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1083


aesteta@hotmail.com
Mostra profilo WWW
« Risposta #46 inserita:: 31 Ottobre 2007, 15:41:23 »

Citazione
Avevo letto soltanto il nome del topic, pardon. Credo che si possa parlare di genere preferito in quel preciso istante, ergo nel momento in cui l'hai detto. Quindi ora il metal è il mio genere preferito, e magari ora non lo è più. E' lo stesso discorso delle canzoni preferite, o dei gruppi.

Per quanto riguarda Steve:

Citazione
La verità è che, nella fase tardo adolescenziale, molti si accorgono che c'è così tanto che non vale la pena rinchiudersi in un'unico genere.

Il fatto che mi piacciano allo stesso modo il pesce spada e la bistecca di cavallo non mi rende nè un idiota, nè un oggetto di scherno.
[div align=right][snapback]33693[/snapback][/div]

Infatti, mi piacerebbe sapere che cosa ascolti di Jazz e di Blues, e se sai la differenza che c'è tra i due senza usare la wikipedia. Ma penso che non lo saprò mai.

Non critico chi ascolta gli Stravarious, sarebbe stupido. Critico chi gli apprezza, e soprattutto dice di apprezzare anche Jazz e Blues (probabilmente senza ascoltarli veramente, se non qualche canzone).

Apparte questo non hai comunque capito il discorso.
Registrato

[div align=center]

all that glitters is gold
[/div]
Sj
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1206


Slack-jawed Daffodil

TheFrostMage@hotmail.it
Mostra profilo
« Risposta #47 inserita:: 31 Ottobre 2007, 16:05:32 »

Citazione
Citazione
Avevo letto soltanto il nome del topic, pardon. Credo che si possa parlare di genere preferito in quel preciso istante, ergo nel momento in cui l'hai detto. Quindi ora il metal è il mio genere preferito, e magari ora non lo è più. E' lo stesso discorso delle canzoni preferite, o dei gruppi.

Per quanto riguarda Steve:

Citazione
La verità è che, nella fase tardo adolescenziale, molti si accorgono che c'è così tanto che non vale la pena rinchiudersi in un'unico genere.

Il fatto che mi piacciano allo stesso modo il pesce spada e la bistecca di cavallo non mi rende nè un idiota, nè un oggetto di scherno.
[div align=right][snapback]33693[/snapback][/div]

Infatti, mi piacerebbe sapere che cosa ascolti di Jazz e di Blues, e se sai la differenza che c'è tra i due senza usare la wikipedia. Ma penso che non lo saprò mai.

Non critico chi ascolta gli Stravarius, sarebbe stupido. Critico chi gli apprezza, e soprattutto dice di apprezzare anche Jazz e Blues (probabilmente senza ascoltarli veramente, se non qualche canzone).

Apparte questo non hai comunque capito il discorso.
[div align=right][snapback]33694[/snapback][/div]

Ascolto i brani che mi capitano, sia di Jazz che di Blues, canzoni che ascoltavo sin da quando ero bambino, e che spesso SUONO con la chitarra. Entrambi hanno origini afroamericane, entrambi sono generi da intrattenimento, entrambi sono generi da improvvisazione. La differenza sostanziale sta nel numero di battute: nel blues generalmente troviamo 12 battute, nel jazz 8. Le altre differenze sono associate alla loro storia, e francamente sarebbe troppo lungo riportarle tutte.

Io sono il primo, pur amando questo genere, a dire che la maggior parte dei testi di questi gruppi siano totalmente senza senso (come d'altronde quasi tutti quelli dei sottogeneri del metal), e ritengo IPOCRITA una persona che affianca un testo dei Nightwish con un testo dei Marlene Kuntz, tanto per fare un esempio. Il fatto che mi piaccia ANCHE il power metal è dato dall'abilità con cui vengono suonati gli strumenti, ad una altissima frequenza di battute, pur mantenendo una melodia quasi magica, che ti fa pensare che dietro una canzone c'è molto altro, e ti fa sognare. Quindi c'è differenza tra l'apprezzare il genere, e il confrontarlo obbiettivamente con altri. Ricorda che la soggettività è l'archè della musica.


Mi spiace che tu mi abbia giudicato da quelle poche parole che ho scritto prima, non me lo sarei aspettato da te. Il discorso non l'ho capito forse perchè tu non sei riuscito a spiegarti nel miglior modo possibile, o forse perchè sono stato poco attento. In questo caso, pardon.
« Ultima modifica: 31 Ottobre 2007, 16:08:20 da · Love Concept · » Registrato

Steve
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: 1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1083


aesteta@hotmail.com
Mostra profilo WWW
« Risposta #48 inserita:: 31 Ottobre 2007, 16:21:44 »

(da qui: http://idiotaignorante.splinder.com/post/8682694)


Musica di merda (parte 1): il power metal
Il fenomeno del power metal (e dei suoi ascoltatori) è una delle cose più orribili e stupide mai affacciatesi sul panorama musicale. Dal momento che questo stato di cose perdura atrocemente da quasi dieci anni, è opportuno analizzalo in retrospettiva, tirare alcune somme e concludere che si tratta di una rivoltante catasta di merda dove musicisti di merda suonano cazzate per un branco di esaltati ignoranti e boriosi. Allacciatevi le cinture, oppure cambiate aria, tanto è uguale.

Un po' di storia
Nel corso degli anni '80 con "power metal" si era soliti intendere un irrobustimento dell'heavy metal classico: attenendosi alle formule e all'estetica tradizionalmente metalliche, le band power d'una volta  enfatizzavano (o potenziavano... "power" insomma vorrà dire qualcosa, no?) alcuni aspetti al fine di ottenere un maggior impatto sonoro - ritmiche più veloci, chitarre dal suono più distorto, maggior volume. Era sì metal classico, ma più duro, più cattivo, più muscoloso, senza contaminazioni con altri generi e fermo sempre un attimo prima di sconfinare nel thrash metal (di poco successivo). Da questo scenario sono emersi ottimi gruppi che hanno fatto davvero dei bei dischi, che hanno retto bene al passare degli anni. Riot e Metal Church furono gli iniziatori della via americana al power metal, mentre gli Accept diedero il via a quella tedesca. Sulla scia degli Accept si misero in luce, grazie ad un terzetto di ottimi dischi, gli Helloween, il cui sound mescolava Accept, Judas Priest e Iron Maiden con approccio lieve, ironico, solare e bambinesco. Il power metal, se si escludono gli Accept, non ebbe mai una vera stagione di successo miliardario - si trovò a portare avanti l'ortodossia metallica nella seconda metà degli anni '80, anni di declino sotto i colpi del thrash, delle pulsioni underground avanguardiste di gente come Voivod, Celtic Frost o Coroner, del nascente crossover di Faith No More, Primus e Suicidal Tendencies, del glam metal.

Rinascita
La seconda metà degli anni '90 ha visto rinascere il fenomeno, secondo una declinazione nuova e ripugnante che ha fatto solo dei danni musicali e culturali. Durante i primi anni '90 il metal tradizionale tornò dritto nell'underground. Anni di silenzio presso la grande stampa e di culto per appassionati fedeli. Anni che regalarono anche alcune perle, come le preziose discografie di Rage o Nevermore dimostrano, in mezzo a molta merda e qualche mestierante tollerabile. Il 1995 fu l'anno che segnò un cambiamento: dischi  come "Land of The Free" dei già bolliti Gamma Ray e "Imaginations From The Other Side" dei Blind Guardian ottennero un'eco inaspettata sulla stampa di settore. Nel frattempo un gruppo di mediocri zappaghiaccio finlandesi, gli Stratovarius, riesce a ricavarsi un posticino al sole con "Episode", un modestissimo album che frigge con mano porcina Helloween e Queensryche in ottica rainbowiana. Desta altrettanto interesse "Angel's Cry", ridicolo debutto dei brasiliani Angra a suon di effimero metal helloweeniano, classicheggiante, lezioso, vuoto, bissato l'anno successivo col decente "Holy Land" che introduce un maggior numero di suggestioni sinfoniche e fanfaronate etniche. Si può notare a questo punto la nascita di una tendenza all'interno dell'underground metal europeo, tendenza che diventa un fenomeno molto più esteso e preoccupante a partire dall'Anno del Metallo Morto, il 1997. In quell'anno, tre volgari band di merda pubblicano tre dischi di merda che rompono gli argini e fanno esplodere il fenomeno del power metal come tendenza imperante del metal negli anni a venire. Le tre band sono i vergognosi burattini Hammerfall (accozzaglia di clichè acceptiani con voce stile Dokken afono, sarebbero stati un gruppo di serie C dieci anni prima), i già citati Stratovarius con "Visions", identico al precedente "Episode" ma più fiacco, e infine i nostrani Rhapsody che riescono a mettere insieme un allucinante Fantaghirò-metal.

Scoppia la mania
A questo punto esplode una vera e propria mania. Complice anche la facilità con cui è possibile registrare un album, qualunque gruppo di merda viene messo sotto contratto e scaraventato sul mercato, purchè suoni stronzo power metal di derivazione helloweeniana, magari con velleità sinfoniche. Si definisce rapidamento uno standard, tanto a livello musicale quanto a livello di produzione sonora: voce bianca da manfruito, batteria con doppia cassa a elicottero in evidenza, assoli sfavillanti, cori epici helloweeniani (ma rigorosamente privi del senso dell'umorismo che caratterizzava gli Helloween stessi); a livello di produzione, un sound omogeneizzato, pulito e laccato, che mette in evidenza gli aspetti sopra elencati anche perchè il pubblico vuole sentire proprio quelle cose. Il che fa il gioco delle case discografiche, rigorosamente indipendenti ma di fatto, come mentalità, identiche in tutto e per tutto al mercato major che i metallari criticano tanto.

Minchionaggine
L'effetto complessivo della riesplosione pauermetal è stato grande, e tutto negativo, soprattutto sulle menti dei giovinastri. Si è restaurato da allora un clima da crociata contro tutto ciò che non è "true", che non risponde ad un canone, ad uno standard di metallurgia certificata ISO9000. L'intransigenza mostrata è tale da risultare una parodia di quella dei "defenders of the faith" degli anni '80, soprattutto perchè ad essa si accompagna una mortale seriosità che rende l'affresco a dir poco tragicomico.
I powermetallari sono ossessionati dall'approccio "serio" alla musica. Sono fissati con la lotta alla "commercialità" per mezzo dell'"arte". Sostengono che la loro musica sia pura e priva delle pulsioni plutocratiche del bieco music business. In realtà le cose stanno diversamente: come detto poco prima, il mercato dell'underground metal funziona esattamente allo stesso modo del maistream MTV, solo su scala ridotta. Alle case discografiche interessano i gruppi formattati su uno standard sonoro-compositivo di facile piazzabilità: favoriscono chi si adegua o è già così. E' una lezione che è stata imparata in fretta e che viene applicata ormai con cinica efficienza anche nel resto del metal non-power (qualcosa di buono esce, per carità, altrimenti saremmo al revolver). Per rientrare nelle spese basta vendere duemila copie e da lì in poi c'èsolo da guadagnare, per una casa discografica - quindi tanto vale mettere sul mercato di tutto e di più. Questo meccanismo i (power)metallari si rifiutano di vederlo, e preferiscono continuare a vivere nel loro mondo di favole anticommerciali.
Un altro aspetto demenziale è il Complesso d'Inferiorità nei Confronti della Musica Classica. Due le cause: una, il disprezzo da sempre dimostrato, verso metal e metallari, da tutto il resto del pianeta (comprensibile, perchè è naturale che dia sui nervi veder disprezzare qualcosa che invece riteniamo molto valido); l'altra, il tentativo di stabilire una connessione con la musica classica per legittimare una propria appartenenza all'insieme della Gvande Mvsica. Parlare di questa connessione sarebbe troppo lungo e quindi evito; per il resto, si può notare come i powermetallari apprezzino abbondanti dosi di chitarra classicheggiante (ovvero, quelle cagate di assoli che riproducono o imitano pezzi di Bach, Paganini o Vivaldi) oppure tronfi arrangiamenti sinfonici. Sono trucchetti da circo di imbarazzante pochezza, eppure impressionano chi probabilmente di Mvsica Classica si riempie la bocca ma in pratica ha sentito solo la Kleine Nachtmusik in qualche spot pubblicitario. Qualsiasi stronzo inetto dagli spunti classicheggianti (Angra, Symphony X, Stratovarius e mille altri) viene così elogiato con serioso e sbrodolante accademismo. Pochissimi sono riusciti a dar vita ad un fenomeno interessante (si pensi ai veterani Rage), quasi tutti invece si lanciano in un'imitazione a basso costo che ricorda molto "This Is Spinal Tap" e la scena di Nigel Tufnel che compone al pianoforte (non la conoscete? Cercatela). In realtà è molto più nobile e artistico trovare una forma espressiva autonoma  anzichè denunciare sudditanza psicologica ed estetica da salottino bene, ma vallo a spiegare... Altri generi musicali di cui il powermetallaro è solito riconoscere l'artisticità, dicendolo come fosse una cosa ovvia e sottintendendo così di stare anche lui nel circolo che conta, sono il jazz e la fusion. Eppure sono ragionevolmente convinto che se andassi ad un Gods Of Metal e volessi parlare un po' di Duke Ellington, gli esiti sarebbero simili all'interrogatorio ciclistico del Visconte Cobram ("Fantozzi Contro Tutti").
Fa il paio con la sindrome di cui sopra il puritanesimo dei testi, all'insegna di scadente misiticismo religioso, di ecologismo e buoni sentimenti, di totale rifiuto del sesso e di altri "argomenti frivoli e cazzate". Eh no, siamo seri mvsici, noi powermetallari. Da musica per estranei, ribelli e reietti, per "stranieri senza nome", a musica per ragazzini beneducati d'orecchio fino e vellutato (...):  ecco il vicolo in cui si è infiltato il metal (o meglio, parte del) grazie agli sforzi del power moderno!

Conclusioni
Il power metal nell'accezione moderna è musica di merda che non ha prodotto niente, assolutamente niente di meritevole. E' colpevole di rincretinimento della gente, di rinfocolamento faide e crociate demenziali (anche in persone che hanno superato la trentina!), e non ha alcuno spessore nè rilevanza socioculturale. Rappresenta una degenerazione del metal, una sua caricatura. Fa vomitare quanto l'emocore, di cui parlerò nel prossimo speciale "musica di merda".
Registrato

[div align=center]

all that glitters is gold
[/div]
Sj
(Lo staff del forum non è responsabile della mancata consegna della bambolina. Se ti interessa, comunque, c'è Pig...)
*****

1337-o-meter: -3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1206


Slack-jawed Daffodil

TheFrostMage@hotmail.it
Mostra profilo
« Risposta #49 inserita:: 31 Ottobre 2007, 16:38:54 »

Vedo un mucchio di considerazioni personali e senza motivazioni :/.
Registrato

Pagine: 1 [2] 3 4   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.8 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!