Banana Phorum
31 Ottobre 2020, 01:53:35 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
 
   Indice   Aiuto Arcade Utenti Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Quel pazzo di Dave Grohl  (Letto 1767 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Cho Teko
Amministratore
Caso (non molto) umano
******

1337-o-meter: -8
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 3179



Mostra profilo E-mail
« inserita:: 13 Aprile 2012, 10:41:06 »

Ieri alle prove ho deciso che "Dave Grohl" sarebbe diventato un'interiezione, ma stamattina mi sono ricordato che tempo addietro avevo fatto fioretto di dire sempre "Quel pazzo di Dave Grohl" ogni volta che lo nominavo, per cui d'ora in avanti il mondo mi sentirà dire "Quel pazzo di Dave Grohl!" totalmente a caso. Dove voglio arrivare?

Ci sono, nel mondo, i Them Crooked Vultures, che hanno fatto questo disco che si chiama, vedete un po', "Them Crooked Vultures". I Them Crooked Vultures sono 3, poi c'è un altro chitarrista che si portano dietro in tour, ma non avendo mai suonato nei Nirvana (Dave Grohl) o nei Led Zeppelin (John Paul Jones), e non essendo i Queens of the Stone Age (come invece capita a Josh Homme), non so come si chiama e sono contento così. Ora, se prendi tre mostri e li fai suonare insieme non è per forza detto che venga fuori qualcosa di bello e meno che mai qualcosa di originale, ma a loro è andata bene: tra la grinta di quel pazzo di Dave Grohl e l'impronta compositiva di Josh Homme i Them Crooked Vultures (sì, punto a dirlo almeno sei o sette volte ancora prima della fine del post) ci hanno regalato una piccola raccolta di brani estremamente particolari, quasi tutti molto tirati e in certi casi pericolosamente in bilico sul confine che separa la personalità dal fastidio. La prima cosa che colpisce forse sono i classici riff alla Josh Homme: ritmi serrati, distorsione prominente, orecchiabili; è l'elemento che ti cattura al primo ascolto. La seconda, forse, è il contrasto con le sue linee vocali strascicate, sempre più disturbanti man mano che sale di registro e la distorsione della voce si fa più evidente, addirittura graffianti quando arriva al falsetto. Superato il primo impatto non si può fare a meno di notare la varietà dei pezzi, il modo in cui ciascuno ha una sua impronta particolare pur restando nell'ambito della cattiveria Joshommiàna, senza dilungarmi cito a caso Mind Eraser, No Chaser, Scumbag Blues, Reptiles, Caligulove, No One Loves Me & Neither Do I. Si sperimenta su tutto: registri vocali, effetti, ritmi, portamento, tutto, non perdendo mai quell'atmosfera che, per citare Ed Hunter, pace all'anima sua, non si può davvero capire senza tenere presente il deserto. Per spiegare quest'affermazione e aiutarvi ad apprezzarli se proprio da soli non ce la fate, vi passo un paio di cose che potrebbero aiutarvi:



Questo è Josh Homme. Ha portato la tamarragine a un nuovo livello, al punto che si può quasi dire che sia un tamarro di classe. Per chi segue One Piece, ecco un pratico schemino che vi aiuterà a inquadrarlo anche meglio:


Questo, invece, è quel pazzo di Dave Grohl:
<a href="http://www.youtube.com/watch?v=fhdCslFcKFU" target="_blank">http://www.youtube.com/watch?v=fhdCslFcKFU</a>

Sì, questo video è la ragione del mio giuramento di non dire mai più "Dave Grohl" senza prima aggiungere "Quel pazzo di".

Che altro dire Them Crooked Vultures? Them Crooked Vultures Them Crooked Vultures Them Crooked Vultures

Them Crooked Vultures

Them Crooked Vultures Them Crooked Vultures Them Crooked Vultures

Bacon
« Ultima modifica: 13 Aprile 2012, 10:44:50 da Cho Teko » Registrato

A loaf that attempts to twist its own fate is not a loaf at all, but is, in fact, a pretzel.
PENNY HA IL PENE PICCOLO HAHAHA!
www.robetta.tk
PENNY HA IL PENE RIDICOLO HAHAHA!
AvengerAngel
Amministratore
Spammar senza dignità (ma con molto tempo da perdere)
******

1337-o-meter: -12
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 5295


Virile come una mozzarella


Mostra profilo WWW
« Risposta #1 inserita:: 13 Aprile 2012, 14:50:52 »

Ci ho messo un attimo a capire di che cosa parlasse questo topic :°D
Sigh, quando avrò un computer e non una caffettiera scaricherò molto volentieri qualcosa ;_;
Registrato

Citazione di: Random nub,21 settembre 2010
[22.24.08] Veteran In Love: you know, you'll never be the best if you're always facing subpar players from your community
Doc Benway
Moderatore globale
Tizio senza vita sociale che spreca il suo tempo in questo forum
******

1337-o-meter: 2
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1367


extra olives just won't do

mr_zaitus@hotmail.com
Mostra profilo E-mail
« Risposta #2 inserita:: 13 Aprile 2012, 15:00:50 »

Moist.

No comunque, i Foo Fighters sono una band più che ascoltabile sebbene ormai fuori dalla mia media ascolti.
il disco dei Them Crooked Vultures l'ho ascoltato un paio di volte di sfuggita: non mi ha conquistato. proprio per niente.

I Nirvana beh, con la patina 90s intoccabile, sono dei fighi. Ma i meno fighi di quel periodo fighissimo che era il grunge. Quindi in sostanza 6,5, non è un né carne né pesce, però meh, il filetto è popo n'artra robba.

(ragazzi, smettetela di credere nella chitarra ed iniziate a credere al macbookpro.)
Registrato



P s y c h o  w a r p s  a r e  s u p e r s e s s i v e
Cho Teko
Amministratore
Caso (non molto) umano
******

1337-o-meter: -8
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 3179



Mostra profilo E-mail
« Risposta #3 inserita:: 13 Aprile 2012, 16:30:16 »

Personalmente non sopporto i Nirvana e i Foo Fighters, sebbene li apprezzi, hanno fatto molta più roba inutile che non pezzi degni di nota. Se vogliamo fare il confronto anche coi Led Zeppelin e i QOTSA, a questo punto, i primi sono classici, intramontabili, padreterni, tutto quello che vorrete, ma nel mare di canzoni che hanno fatto ce ne sarà un 10% in cui oltre alla bravura degli esecutori c'è anche una effettiva godibilità e un 5% che mi piace anche ascoltare. I QOTSA sono già più vicini al mio gusto: sono abbastanza facili da apprezzare ma dietro c'è ancora un certo impegno compositivo, per soddisfare un po' tutti (per dirlo con parole di Josciòm: "Rock should be heavy enough for the boys and sweet enough for the girls. That way everyone's happy and it's more of a party"), ma ciò non toglie che anche loro abbiano probabilmente superato il loro apice espressivo. In questo disco, al contrario, c'è di tutto e ci sono le basi per fare ancora di tutto: c'è l'esperienza, c'è la cura, c'è l'atmosfera, c'è l'orecchiabilità, c'è il delirio, c'è la cattiveria, c'è lo spazio per dare ancora di tutto questo. Questa gente non è un filetto qualsiasi, è Angus argentino purissimo servito in un piatto d'oro a 24 carati - solo per il gusto di darti qualcosa di speciale nel modo più tamarro possibile :D
« Ultima modifica: 13 Aprile 2012, 16:32:24 da Cho Teko » Registrato

A loaf that attempts to twist its own fate is not a loaf at all, but is, in fact, a pretzel.
PENNY HA IL PENE PICCOLO HAHAHA!
www.robetta.tk
PENNY HA IL PENE RIDICOLO HAHAHA!
Doc Benway
Moderatore globale
Tizio senza vita sociale che spreca il suo tempo in questo forum
******

1337-o-meter: 2
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1367


extra olives just won't do

mr_zaitus@hotmail.com
Mostra profilo E-mail
« Risposta #4 inserita:: 13 Aprile 2012, 19:51:42 »

Abbiamo concetti di tamarro esponenzialmente distinti. Per me "tamarro godibile" è questo, non delle schitarrate; nel rock o in quella musica cerco (meno) la propulsione alla danza che invece ritrovo nell'elettronica.

(ma i QOTSA sono una bella eccezione a ciò, trovo che siano ben più validi di ogni progetto di Grohl eccetto i Nirvana - il titolo aveva fuorviato la mia analisi e non ho cacato il chitarrista)
Registrato



P s y c h o  w a r p s  a r e  s u p e r s e s s i v e
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.8 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!